Ti trovi in:

All'inizio del secolo scorso Capriana era famoso perché qui nacque, visse e morì MARIA DOMENICA LAZZERI, chiamata dalla gente "Beata Meneghina". Nacque il 16 marzo 1815, visse per 14 anni immobile nel suo letto di dolore, senza bere né mangiare, stimmatizzata, e morì a 33 anni il 4 aprile 1848. Tutti i venerdì sanguinava copiosamente dalle ferite delle mani, dei piedi, del costato e dai 40 e più' fori della testa.

L’Associazione è nata con un semplice "avviso sacro" riportato anche in lingua tedesca. L’avviso, affisso sulla porta delle chiese di Capriana, Carbonare ed Anterivo, era un appello a chiunque avesse interesse a riprendere la Causa di Beatificazione di Maria Domenica Lazzeri, a versare un’offerta sul C/C della locale Cassa Rurale, ancor oggi immutato. Ciò avrebbe dimostrato il personale coinvolgimento all’impegno assunto dall’Associazione.